Nuovo Ordine Mondiale

Nuovo Ordine Mondiale

Il Nuovo Ordine Mondiale
“Avremo un Governo Mondiale anche se non ci piaccia, la domanda è solo se il governo mondiale sarà raggiunto con il consenso o con la conquista”.
James Paul Warburg, banchiere americano e consulente finanziario di
Franklin Delano Roosevelt, trentaduesimo Presidente degli Stati Uniti d’America.

 
In occasione della celebrazione della giornata dell’Unità d’Italia e la Festa delle Forze Armate, agli inizi del mese di novembre del 2011, L'allora Presidente della Repubblica,
Giorgio Napolitano, disse: “Si richiede un nuovo sforzo di coesione nazionale ed un concreto impegno per garantire la Pace al di fuori dei confini della stessa Europa e contribuire alla costruzione di Un NUOVO ORDINE MONDIALE”.

 
Leggi di più
 "La grande trappola per ridurre il numero dei commensali alla tavola dell'umanità"
 il Nuovo Ordine Mondiale, viene  sinstetizzato da Michel Schooyans, sacerdote e professore emerito di Filosofia politica e Ideologie contemporanee all’Università cattolica di Lovanio, in Belgio, come  "La grande trappola per ridurre il numero dei commensali alla tavola dell'umanità".

Nel suo libro "Nuovo Disordine Mondiale", uscito nel 2000, il religioso denuncia la politica di morte promossa da istituzioni internazionali come le "Nazioni Unite " e da un numero sempre maggiore di governi.   La prefazione di questo libro è stata scritta a Roma,  in data 25 aprile 1997,  dall'allora Cardinale Joseph Ratzinger, Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, che cinque anni dopo sarebbe diventato Papa Benedetto XVI, e che tredici anni dopo avrebbe invece scandalizzato il mondo con le sue "dimissioni" dietro le quali, si dice, ci sia stata la mano di Obama, quello stesso OBAMA che risulta essere uno dei  BURATTINI POLITICI  imposti dal CFR.

Dal nuovo Conclave sarebbe poi emersa la figura del Cardinale Jorge Mario Bergoglio (papa Francesco), che invece avrebbe mostrato piena adesione all'agenda "onusiana" e alle sue politiche ovvero a ciò che nel testo del sacerdote viene definito "Nuovo Ordine Mondiale".

Quello che ci dovrebbe far riflettere e che, visto il disaccordo di Ratzinger con la filosofia del NWO, lo stesso Ratzinger era DIVENTATO un Papa decisamente scomodo.
L' esistenza di questo libro ci mostra, con un po' di sorpresa,  come all'interno della stessa  Chiesa Cattolica vi fosse all'epoca consapevolezza dell'avanzare di un "Nuovo Ordine Mondiale", le cui istanze, mascherate da umanesimo filantropico, si rivelano ieri come oggi istanze di morte.  Queste trovano, nell'Agenda 21 dell'ONU, un programma di attuazione concreto.

 Anche il Dott. Klinghardt, scienziato della Klinghardt Academy,  nel corso delle Giornate Internazionali  “Hellinger Tage International “ tenutesi nel mese di novembre 2015  parla anche dell'AGENDA 21.

..In questo momento ci sono 3 grandi “esperimenti” fatti con l’intenzione di ridurre la popolazione mondiale: la cosiddetta “Agenda 21”, (35.49) che è ufficiale presso l’ONU, e che è fatta allo scopo di proteggere la popolazione mondiale dall’auto-annientamento: [secondo loro], questa popolazione deve essere ridotta! E non basta che questo proposito venga adottato per il futuro, ma invece la popolazione vivente va ridotta ora. Io ho questa pubblicazione, se a qualcuno dovesse interessare, ce l’ho..... Per raggiungere questo obiettivo, si adottano diversi approcci. (36.47) Una cosa importante è l’avvelenamento del feto nel corpo della madre. Sappiamo che quasi tutti i veleni ambientali…Io alla facoltà di medicina avevo imparato che i veleni ambientali presenti nel corpo della madre non passano al feto, poiché il feto è difeso dalla placenta. (37.12)Oggi sappiamo che non è vero. Il primogenito riceve i due terzi dell’intero quantitativo di veleni della madre…..
Dal momento che avveleniamo la Terra, veniamo avvelenati noi stessi. E tramite i meccanismi epigenetici diventiamo sempre più sensibili a quantità sempre inferiori di veleni, fino al punto che non li sopportiamo più.....


Nel libro di Schooyans, fra i molti argomenti trattati, si fa riferimento anche all'utilizzo dei vaccini 'anticoncezionali' che,  all' insaputa delle donne che si sottoponevano alla loro somministrazione, erano diffusi nel Sud del Mondo proprio dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, (di recente è accaduto in Kenya, dove i vescovi del Paese hanno portato avanti una battaglia legale contro la politica vaccinale del governo).


Il dott. Klinghardt parlando dei VACCINI dice:

"Ora dico un po’ qualcosa sull’alluminio nei vaccini [mostra un testo]. In Europa e negli USA, il mercurio dei vaccini è stato in gran parte sostituito dall’alluminio, nell’anno 2000. L’Organizzazione Bill Gates [Fondazione, n.d.t.] ha comprato in blocco tutti gli stock di vaccini contenenti mercurio e li ha venduti alla Cina, con la conseguenza che i cinesi oggi sono gravemente colpiti da questo; inoltre ha raddoppiato nei vaccini la quantità di mercurio, che notoriamente aveva causato molti danni neurologici nei bambini, e li ha imposti nei Paesi africani. (55.10) Ora qui [vi mostro] alcuni dei valori di alluminio presenti nei vaccini oggi in uso. Per uno scienziato, si tratta di cifre spaventose!
Qui si può vedere [mostra un diagramma]… Oggi nei vaccini sono contenute ancora piccole quantità di mercurio; nel vaccino anti-influenzale, ancora moltissimo. E da questo studio si vede che prima, quando ancora si vaccinava col mercurio, si vede… La sopravvivenza [delle cellule] del cervello… [indica la parte sinistra del diagramma] e questo è il tempo trascorso [indica la parte inferiore del diagramma] dalla somministrazione delle sostanze tossiche contenute nei vaccini. Ecco, quando nel vaccino è contenuto mercurio, restano in vita ancora il 35 per cento delle cellule cerebrali. Se si lega il mercurio con l’alluminio – così come si fa oggi – dopo 24 ore tutte le cellule sono morte. (56.53) E se si aggiunge anche del testosterone (come quando a essere vaccinato è un maschietto), secondo questi studi pubblicati, le cellule cerebrali sono morte già dopo 4 ore. A questo punto vorrei dire che io non sono un oppositore delle vaccinazioni (57.13). Sono invece favorevole all’uso di vaccini ragionevoli. Questi sono già stati sviluppati da tempo, ma per [pausa]…oscuri motivi non vengono utilizzati",


In effetti, oggi appare decisamente chiaro  che una sinergica azione FUNESTA è stata ordita nei confronti degli esseri viventi; essa contempla l'azione contemporanea di più elementi in una stessa attività di lenta disgregazione  per tutto l'habitat  terrestre.
Un pianificato e militare attacco CONTRO L'AMBIENTE ed  ogni singolo individuo. Una attività che passa, purtroppo, anche attraverso la normale pratica quotidiana della nostra vita avendo essa previsto il nostro graduale avvelenamento nell'uso consueto di tutti quei prodotti cui siamo abituati e che usiamo ogni giorno.

 I fautori del Nuovo Ordine Mondiale, mirano al controllo totale dell’umanità; essi si definiscono “Razza superiore” e si arrogano il diritto di controllare l’evoluzione umana su questo pianeta anche in relazione all’entità numerica che su di esso deve abitare e vivere.
Sono moltissime le considerazioni, fatte da autorevoli esponenti mondiali, in merito al controllo demografico della popolazione mondiale e tutte evidenziano, quanto meno, la scarsa sensibilità verso gli esseri umani. Vedi qui


CFR & Commissione Trilaterale = NWO
CFR e Commissione Trilaterale, sono le Organizzazioni  Sovranazionale "Portanti" del New World Order
Il Council on Fireign Relations
David Rockefeller
il CFR sostiene di essere un'organizzazione ed  un editore indipendente. Si ritiene  un organismo apartitico,  tendenzialmente lontano dalle forze politiche, e si occupa di analisi delle politiche pubbliche e quindi nei settori che vanno da quella che è la politica sociale, alla strategia politica, dall'economia alla scienza e la tecnologia, dalle politiche industriali o commerciali alle consulenze militari, sino all'arte ed alla cultura.
Si impegna  a fornire risorse ai suoi membri, ai funzionari di governo, dirigenti d’azienda, giornalisti, educatori e studenti, ai leader civili e religiosi, e altri cittadini.
Il CFR fu fondato nel 1921 con il finanziamento della famiglia Rockefeller e fu costituito a Parigi da Edwar Mandell House.
Il colonnello House accompagnò il Presidente Americano Thomas Woodrow Wilson, alla conferenza di Pace di Parigi che si aprì il 19 Gennaio 1919 e che durò, con una serie di intervalli, fino al 21 Gennaio 1920.
Fu proprio in quella occasione che un certo numero di personalità britanniche ed americane, che facevano parte delle delegazioni dei loro Paesi alla suddetta conferenza, si riunì, nel Maggio del 1919, all’Hotel Majestic di Parigi e pose le basi
per la successiva costituzione, avvenuta due anni dopo, del “Counsil on Foreing Relation”.
In quella stessa occasione, si posero le basi anche per la costituzione del RIIA , Royal Institute of International Affaire che è l’equivalente Inglese del CFR; esse vengono infatti definite “Organizzazioni Sorelle”.
William Cleon Skousen, americano, docente universitario alla Brigham Young University, scrittore ed ex Agente dell’FBI, alla domanda su chi dirige la Politica Estera Americana rispose: il CFR.
Quindi, non il Presidente degli Stati Uniti, come potevano tutti ritenere, ma il Counsil on Foreing Relation.
Questa organizzazione è, in pratica, una associazione privata statunitense, apartitica, composta soprattutto da uomini d’affari e leader politici che studiano i problemi del mondo ed, in modo particolare, quelli legati alla “Globalizzazione”.
Questi gruppi di persone giocano un ruolo, sempre più importante, nella definizione della politica estera degli Stati Uniti d’America, anche se poi, in modo formale, non si identificano ufficialmente con il potere politico americano.
Nella relazione annuale del CFR dell’anno 1993, infatti, alla pagina 04 si legge:
“Il Council on Foreing Relation, non ha alcuna affiliazionecon il Governo degli Stati Uniti d’America”.
Rockefeller
Se il CFR solleva gli scatti della cospirazione, gli incontri del bilderberg devono indurre una visione apocalittica di onnipotenti banchieri internazionali che complottano con funzionari governativi senza scrupoli per imporre schemi astuti a un mondo ignorante e ignaro
David Rockefeller
La Commissione
Trilaterale
Dal 15 al 17 aprile del 2016, la Commissione Trilaterale ha riunito il suo congresso annuale all' hotel Cavalieri di Roma.
David Rockefeller nel 1972, con il coinvolgimento di
qualificate personalità del mondo economico, politico e culturale degli Stati Uniti, del Canada, dei principali Paesi dell’Europa Occidentale e del Giappone, organizzò periodiche riunioni preparatorie, che avevano il fine di verificare la fattibilità di una associazione che consentisse di approfondire e
dibattere i grandi temi, politici, economici e sociali, comuni a tutte le moderne democrazie ad economia di mercato, nonché le relazioni tra le stesse democrazie e quelle che intercorrevano tra queste ed il resto del mondo.
Si costituì allo scopo la “Trilateral Commission”, il 23
giugno del 1973. Essa nacque come “gruppo di studio nongovernativo e non partitico”e deve il suo nome proprio alle tre aree che, in quegli anni, si potevano considerare leader nel mondo per lo sviluppo economico ed i valori democratici delle loro istituzioni; queste erano: Europa, Nord’America e Giappone. La Commissione Trilaterale, nell’aprile del 2000, a ventisette anni dalla sua costituzione, decise di allargare il gruppo nordamericano al Messico e di trasformare il gruppo giapponese in gruppo “Asia-Pacifico”. Ciò si rese necessario per poter comprendere anche Paesi come la Corea del Sud, Australia e Nuova Zelanda con propri gruppi nazionali e, Indonesia, Malaysia, Filippine, Singapore e Thailandia, solo con membri a titolo personale. Questo è stato fatto soprattutto perché, proprio nel rispetto della pianificazione del nuovo ordine mondiale, le aree asiatiche citate, dovevano il più
possibile, diventare delle economie di libero mercato.
La crescita dell’economia asiatica e di quella cinese in particolare, è stata proprio indotta ad hoc dal sistema capitalistico Occidentale là dove esso ha delocalizzato le proprie imprese sul territorio della Cina o ha affidato alle aziende cinesi, chiaramente sempre sotto il proprio controllo qualitativo, le proprie produzioni.
La delocalizzazione produttiva di molte imprese Occidentali e Giapponesi, è stata pianificata accuratamente e, a mio avviso, ciò è stato reso possibile proprio grazie al lavoro della Trilaterale. Secondo le stime dell’OCSE, l’Organizzazione per
la cooperazione e lo sviluppo economico, le imprese private cinesi, nel 2005, hanno prodotto oltre il 50% del PIL e la borsa di Shanghai, è la quinta a livello mondiale per capitalizzazione
complessiva.
la Commissione Trilaterale raggruppava, nel 2012, circa 400 membri, di cui 163 europei, 121 americani e 96 asiatici. Il profilo dei soci è sempre molto professionale; sono tutte personalità universalmente riconosciute in ambito economico, politico e sociale.
Molto interessante è notare che, tra i personaggi che hanno ispirato la fase preparatoria alla costituzione della Trilaterale, vi è anche Zbigniew Kazimierz Brzezinski ed è questo un nome sempre ricorrente, con quello dei Rockefeller e del politico americano Henry Kissinger, in tutte le organizzazioni citate e cioè: il CFR, il Gruppo Bilderberg e la  stessa Commissione Trilaterale.
 
La “Conferenza Bilderberg”,
Filosofia NWO
Franklin Delano Roosevelt, politico americano XXXII
presidente degli Stati Uniti d'America, diceva:
"In politica nulla accade per caso. Ogni qual volta accade un avvenimento, si può star certi che era stato previsto che si svolgesse in quel modo."
Gli avvenimenti politici importanti che caratterizzano il mondo moderno, sono sempre opportunamente creati, pianificati e pilotati.
Esistono delle organizzazioni dichiaratamente dedicate a destabilizzare gli Stati Nazionali ed alla creazione di un governo unico globale e vi sono, poi, delle riunioni che costituiscono il momento giusto in cui le decisioni dell’alto governo, vengono fatte passare ai gradi più bassi della scala gerarchica.
Nell’aprile del 1954, il principe Bernard D’Olanda, crea il Bilderberg, un gruppo di massoni, banchieri e finanzieri internazionali.
Alla riunione di questa associazione parteciparono anche esponenti del Majestic – 12 (MJ-12), del Comitato 54/12, o Comitato dei 40, composto da Henry Kissinger, Zibegnew Brezisnky e David Rockefeller.
Bisogna precisare che il Majestic – 12, secondo la cronistoria del Cover Up del Governo USA sugli UFO dal 1941, in pratica i diversi rapporti stilati in quel periodo e tenuti occultati opportunamente, era un gruppo super segreto creato, il 24 settembre 1947, dal 33° Presidente degli Stati uniti d’America,
Harry Truman. Esso fu istituito con il compito ufficiale di studiare la presenza degli UFO sulla terra e nel 1954, il Presidente Dwight David Eisenhower lo elevò a Comitato all’interno della National Security Council, la NSC, con la denominazione 54/12 (anno e numero componenti). Molto interessante è sapere che, tale gruppo, divenne molto potente all’ interno del governo americano; tanto potente da sfuggire al controllo dello stesso Presidente degli Stati Uniti d'America.
Il primo incontro del Bilderberg, prevedeva, tra le altre cose, anche la gestione del problema alieno, che non doveva assolutamente per ovvi motivi di sicurezza, sfuggire al controllo del Governo degli Stati Uniti. Pare infatti, che proprio in quel periodo, si fossero verificati degli incontri ravvicinati.
La “Conferenza Bilderberg”, così viene definita, è un
incontro, non ufficiale, che si svolge ogni anno in Hotel o Resort di lusso, sempre in località diverse.
Vi si accede solo per invito ed è “ermeticamente” chiusa ai media ed al pubblico. In queste occasioni, non vengono mai rilasciate interviste o dichiarazioni da parte dei convenuti, che, od ogni modo, si sa essere sempre personaggi molto influenti in campo economico, politico, bancario e militare.
il magistrato Ferdinando Imposimato, presidente onorario della Suprema Corte di Cassazione (deceduto nel 2018),  riassumeva così il risultato delle indagini effettuate: «Il gruppo Bilderberg è uno dei responsabili della strategia della tensione e quindi anche delle stragi» a partire da quella di Piazza Fontana, di concerto con la Cia e i servizi segreti italiani, con Gladio e i gruppi neofascisti, con la P2 e le logge massoniche Usa nelle basi Nato.
Imposimato, quindi, riteneva  Il Gruppo Bilderberg  implicato nelle stragi degli anni Settanta e Ottanta con lobiettivo  di scoraggiare l'instaurarsi di governi di sinistra sgraditi, in quel periodo, agli americani.